Grecia e Magna Grecia

SKYPHOS DI GNATHIA

Dettagli Prodotto

Periodo: 350-300 a.C.

Dimensioni: Altezza 9,4 cm

Note:

Un frammento ricomposto

Prezzo: €450.00

Descrizione:

Civiltà Apula, Italia Meridionale, seconda metà del IV secolo a.C. Piede a disco, vasca troncoconica profonda rastremata verso il fondo, labbro con bordo arrotondato, due anse a bastoncello orizzontali impostate sotto l’orlo. Decorazione: su di un lato banda centrale con tralcio di pampini, foglie e grappoli d’uva dipinti in giallo, due bande in paonazzo tra serie di linee in bianco, banda a trattini, sul lato opposto banda in paonazzo tra due serie di punti.
Il cosiddetto stile di Gnathia – dalla città di Egnazia in Puglia, dove per la prima volta venne alla luce questa ceramica – nasce verso la metà del IV secolo a.C. e continua a lungo nel terzo. In questo stile la superficie del vaso è ricoperta di vernice nera sulla quale la decorazione è sovradipinta in rosso, bianco e giallo; le scene figurate sono relativamente rare, per la massima parte sono usate ghirlande d’edera, pampini di vite con grappoli d’uva, vari disegni geometrici. Questa tecnica è usata largamente in Italia Meridionale e in Sicilia e non è in alcun modo limitata alla Puglia come precedentemente si riteneva.
Comunicazione alla Soprintendenza Archeologica di Bologna. Cod. RPS 2/2018

richiedi informazioni
Ti invitiamo a leggere l'Informativa Privacy