Grecia e Magna Grecia

OINOCHOE APULA A FIGURE ROSSE

Dettagli Prodotto

Periodo: 350-300 a.C.

Dimensioni: Altezza 12 cm

Note:

Integro

Prezzo: €620.00

Descrizione:

Magna Grecia, Italia Meridionale. Oinochoe Apula con orlo trilobato, collo cilindrico a profilo continuo con il corpo, spalla arrotondata, corpo cilindrico, piede a disco, ansa a bastoncello impostata dall’orlo alla spalla. Decorazione: kyma ionico sulla spalla, sotto l’ansa grossa palmetta aperta a ventaglio tra girali, volute e semi-palmette, al centro campeggia testa femminile di profilo a sinistra, indossa una stephane radiata, ha i capelli avvolti nel kekryphalos riccamente ricamato da cui fuoriescono dei ciuffi ricciuti, orecchino a pendente e collana di perle.
Appartiene al Gruppo del Kantharos i cui vasi sono molto frequenti nei corredi di tombe canosine ed è comunemente accettata l’ipotesi che siano stati prodotti localmente, da qui furono introdotti in Lucania ove ne è testimoniata la presenza a Melfi, città per lungo tempo legata commercialmente a Canosa. Più della metà dei vasi italioti a figure rosse pervenutici possono attribuirsi all’Apulia: è chiaro che, almeno dal IV secolo a.C., dovevano esservi numerose e rilevanti officine in cui si producevano grandi quantità di vasi, spesso assai uniformi per stile, decorazione e soggetto.
Comunicazione alla Soprintendenza Archeologica di Bologna. Codice RPS 80/2017

richiedi informazioni

Inviando il modulo autorizzo il trattamento dei dati personali trasmessi (Privacy & Coockie Policy )