COOKIE_BANNER
Inviaci la tua email per iscriverti alla mailinglist ed essere sempre aggiornato sulle ns. novità
Antiquariato e reperti archeologici: il catalogo dei nostri prodotti
19.01.18

Nuovi Arrivi - AMULETO DI BASTET


AMULETO DI BASTETAMULETO DI BASTETAMULETO DI BASTET

Periodo Tardo. Amuleto in faiance turchese della dea Bastet in forma di gatta assisa; particolari anatomici stilizzati, foro passante di sospensione trasversale.
Bastet è una delle più importanti e venerate divinità dell'antica religione egizia, raffigurata o con sembianze femminili e testa di gatto o direttamente come un gatto. Si tratta di una divinità dai tratti solari simboleggiante il calore benefico del sole, venerata per la sua potenza, la sua forza e la sua agilità Gli antichi egiziani chiamavano "myeu" il gatto; addomesticarono quelli che vivevano ai bordi del delta del Nilo, originariamente per debellare i topi che infestavano i granai. Ma poi, col passare del tempo, non ci fu casa o tempio o edificio che non registrasse la presenza di almeno un gatto, tenuto peraltro con ogni cura. Quando uno di questi felini moriva, si dice che il padrone usasse radersi le sopracciglia in segno di lutto per l'animale e di rispetto nei confronti della Dea. Il culto di Bastet raggiunse una diffusione tale che il gatto in Egitto era protetto dalla legge. Era vietato fargli del male o trasferirli al di fuori dei confini del regno dei faraoni. Chi violava tali disposizioni era passibile di pena di morte. Nonostante le leggi egizie proibissero l'esportazione dei gatti, ritenuti animali sacri, i navigatori fenici li contrabbandarono
Comunicazione alla Soprintendenza Archeologica di Bologna cod. 123/2017



Anno: 664-332 a.C.
Dimensioni: Altezza 1,5 cm
Note:
Integro


» Euro 90,00

Richiedi informazioni


« Visualizza tutti i prodotti di questa categoria
Mutina Ars Antiqua
Via Segantini 13, 41124 Modena
Tel 348/5723010
email info@arsantiqua-online.com
PI 02619680362 - Privacy & Cookies Policy
credits